Documenti per importare motore lineare

La struttura del motore lineare
Il motore lineare è integrato in una struttura che gli permette movimenti controllati. In genere un motore lineare è formato almeno dalle parti seguenti:

– un’intelaiatura di montaggio

– una piano magnetico

– guide lineari, per supportare la slitta e il suo carico

– una riga di misura e relativa testina di lettura per fornire le informazioni di posizione del motore all’unità di controllo

– un’unità “coil”, se necessario raffreddata

– respingenti meccanici di sicurezza e sensori di fine-corsa per bloccare il movimento in caso di malfunzionamento.
Alimentazione elettrica

Tutti i “servomotori brushless” cosi chiamati, rotativi o lineari, non sono progettati per funzionare collegati direttamente ad una rete di alimentazione in CA.

 

Scopo motore lineare

Questi motori sono previsti per movimenti a velocità variabile e per posizionare dispositivi in posizioni lineari o angolari definite, con l’interposizione di controlli elettronici (per questo si chiamano “servo”).
A questo scopo, per funzionare, sono provvisti di un sistema di misura ( encoder o resolver o sensore di Hall).

 

Componenti motore lineare

Con l’espressione “motori lineari”, se usata in modo corretto, si intendono i due componenti “statore” e “forcer” (corrispondente al “rotore”) che analogamente ai motori torque, per poter essere considerati servomotori devono essere integrati con una piastra di supporto (corrispondente all’alloggiamento), guide e pattini di scorrimento (corrispondenti ai cuscinetti), un carrello (corrispondente all’albero) ed infine un encoder.
Questo assieme, in genere, viene chiamato “asse”, “modulo”, “attuatore”.
Elettricamente, tutti i tipi sopra descritti possono funzionare solo ed esclusivamente se collegati con cavi appositi, ad “azionamenti elettronici”, dispositivi dedicati, provvisti di microprocessori, circuiti di controllo e trasformazione della corrente alternata di rete,  software di gestione dei parametri di movimento.

 

PS: Fammi sapere cosa ne pensi dell’articolo.
Lasciami un tuo commento sotto al blog
quando hai finito di leggerlo per farmi sapere
se ti e’ piaciuto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...